[Pillole di Civiltà] – Le scuole comunali di Parma

di Rosaria Poi

Parma sta vivendo da circa quindici anni un periodo di decadenza morale e materiale, ma è anche una città che sta reagendo a vari livelli. Non credo sia mai venuto meno l’alto livello intellettuale e artistico della città e per me questa è la risorsa più importante.

Parma non è una piccola città provinciale, come a volte diciamo. Avendo lavorato con istituzioni scolastiche e assessorati all’istruzione e cultura di grandi città europee: Madrid. Stoccolma, Gotheborg, Berlino, Londra, posso assicurare che questa percezione è solo nostra, forse italiana. Le persone con cui ho avuto contatti mi hanno sempre corretto dicendo ‘Parma non è una piccola città’ e facevano riferimento alla dimensione culturale, storico – artistica, imprenditoriale e gastronomica.

Parma ha un’eccellenza nella Scuole Comunali d’Infanzia, anche se poco conosciuta a livello locale, ma famosa a Stoccolma e in Finlandia e in Grecia, tanto che alcuni anni fa si parlava del ‘Modello Parma’ in alternativa al ‘Modello Reggio Children’.

La mia proposta per migliorare il livello di civiltà della nostra città è di implementare questa eccellenza coinvolgendo nella gestione delle Scuole Comunali d’Infanzia i genitori con spazi di attività volontarie e gratuite. È un modello già presente in Italia, studiato dal CNR, nelle Scuole dell’Infanzia di Pistoia che sono un punto di eccellenza mondiale nel coinvolgimento dei genitori. Vengono studenti a studiare il Modello Pistoia dalla Cina, dagli Stati Uniti e da tutta Europa.

Ecco per me basterebbe prendere ciò che abbiamo di valido a Parma e implementarlo con un altro modello di eccellenza italiana, Modello Pistoia, e si innalzerebbe notevolmente il coinvolgimento ‘dal basso’ di tutti i cittadini, che sarebbero parte attiva nella gestione culturale, pedagogica, educativa e pratica delle nostre scuole. I cittadini di Pistoia offrono gratuitamente alle scuole, quali volontari, le loro competenze. Le scuole hanno concerti musicali a Natale, mostre d’arte e laboratori d’arte, attività di decorazione delle scuola, spettacoli per bambini, attività di cucina, ecc. il tutto organizzato dall’Amministrazione Comunale di Pistoia.

Il power point che segue fornisce un’idea di quel che si potrebbe fare.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.