“Il Dopo è ora”. Nuova pubblicazione dell’Associazione culturale “Luigi Battei”

Il libro nasce durante i mesi del primo lockdown, quando i servizi di cura territoriali erano vuoti, senza pazienti, invitati, come tutti, a rimanere a casa. Da questa ‘assenza’ è nata l’idea di indagare i vissuti soggettivi dei professionisti che compongono l’équipe, le strategie di sopravvivenza e i gesti di cura tra colleghi. Nell’esperienza comune di paura e incertezza, abbiamo riscoperto il gruppo come antidoto protettivo verso la frammentazione e la separazione e come matrice rigenerativa. A questa indagine se ne accompagna una seconda: abbiamo intervistato persone direttamente coinvolte dal Covid e da queste interviste abbiamo individuato quelli che abbiamo chiamato ‘momenti di insight collettivo’. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.