Categoria: Notizie e Approfondimenti

0

Pensare la vita. 30 Novembre Incontro con Gisèle Fischer

Gisèle Fischer modera Wolfgang Huemer Distinguere tra sapere e comprensione: un traguardo della Scienza www.facebook.com/PensareLaVita www.youtube.com/c/LaGinestra Il 30 novembre alle ore 18 utilizzando uno dei due link indicati ci si potrà collegare alla videoconferenza di...

0

CIRS Parma- nuovo sito amico

Il CIRS di Parma– Centro Interdipartimentale di ricerca sociale- è da oggi un nostro sito amico. Questo centro di ricerca, riunisce  risorse ed esperienze dislocate in Dipartimenti diversi. Promuove progetti e condivide pubblicazioni su...

0

Navigare la notte. Bodei e la civetta della filosofia

Si firmava in minuscolo, ‘remo bodei’, un’elegante eccentricità, come i suoi pensieri ironici e declinati in insoliti ossimori. Ascolto le lezioni sul bello e il sublime, mi perdo nelle tempeste di Turner e nelle nebbie di Friedrich; passa un anno e incontro Agostino. Sarà un incontro fatale, di quelli che segnano. Agostino letto da Bodei1 non è il santo, è l’uomo dalla volontà divisa, in guerra civile con le sue passioni e dissonanze; è il filosofo del quaerere, dell’indagare interrogante e mai sazio, degli abissi di tenebra e grazia, dei paradossi del tempo. Sceglievo i banchi della fila centrale, prendevo appunti, poi mi fermavo nei passaggi più intensi: «Ogni cosa ha un peso, un pondus, e tende al suo luogo naturale, secondo i principi della fisica antica. E se l’anima è di natura ignea, se è fuoco, essa va verso l’alto». E quel fuoco arrivava, lo sentivo scaldare e poi sollevarmi verso vasti orizzonti.

0

Cinque criticità dell’educazione scolastica (e alcune forti provocazioni)

di Giuseppe Turchi – Nel corso degli anni la letteratura scientifica inerente le tecniche e tecnologie didattiche è cresciuta sempre più, complici la sinergia con discipline come la neuropsicologia e la maggiore attenzione posta sulla figura dell’alunno. Nel mentre ricercatori e insegnanti hanno dovuto far fronte ai repentini cambiamenti di contesto indotti, in buona parte, dallo sviluppo tecnologico. Penso al passaggio dalle campagne alla città, all’avvento della televisione, del Personal Computer, fino ad arrivare ai social network, il tutto accompagnato dalle grandi battaglie per i diritti civili di donne, lavoratori, e delle minoranze in genere.