C A S A     E D I T R I C E     L U I G I     B A T T E I

HOME PAGE
CASA EDITRICE
STUDIO GRAFICO
CORRIERE DI PARMA
CONTATTI

COLLANA: GHIRLANDINA

Elena Pratizzoli
Dall’abersacca allo zucàtt
Parole curiose e bizzarre del dialetto modenese

2009
€ 10,00

96 pagine
“Dall’abersacca allo zucàtt. Parole curiose e bizzarre del dialetto modenese” di Elena Pratizzoli raccoglie i termini più originali e pittoreschi del dialetto modenese, con la traduzione in italiano. Un ricco elenco di espressioni antiche e moderne su ogni aspetto della vita: la casa, la famiglia, il lavoro, il tempo e le stagioni... e poi gli oggetti e i mestieri ormai scomparsi e tanti epiteti e aggettivi scherzosi o derisori. Un libro che non mancherà di stupire sia chi ancora non conosce quest’idioma, sia chi crede di conoscerlo bene ma non sa di quante parole s’erano perdute le tracce. Il dialetto infatti rappresenta una parte fondamentale della cultura e dell’identità stessa d’un popolo: un grande e vivo giacimento di parole, espressioni e modi di dire, nel quale la comunità ha tradotto la propria visione del mondo e delle cose. È proprio in questa lingua viva e verace, schietta, genuina e sincera come la terra dov’è nata, che affondano le radici della cultura popolare modenese, e non v’è miglior modo, per riscoprirne tutta la vivacità, la freschezza e la simpatia se non quello di rileggere, una ad una, le sue parole più curiose e stravaganti.
______________________


Elena Pratizzoli
Proverbi, modi di dire, perle di saggezza
in dialètt mudnés

2009
€ 10,00

88 pagine
“Proverbi, modi di dire, perle di saggezza in dialètt mudnés”, a cura di Elena Pratizzoli, è un irresistibile raccolta illustrata di massime, aforismi, facezie e motti noti e meno noti delle terre modenesi. Commentati da suggestive immagini dei luoghi più conosciuti di Modena, i proverbi sono proposti sia nell’originale versione dialettale che in italiano, proprio per dare a tutti l’opportunità di capire il loro significato. Famiglia, casa, lavoro, cibo, mogli e mariti, suocere e nuore, e poi sentimenti, impulsi, passioni... ogni aspetto dell’esistenza è sottoposto al vaglio d’una critica attenta e puntigliosa, e ne nasce un’infinità di consigli, ammonimenti, esortazioni, sentenze e verdetti tradotti in vivide immagini ricche di spirito e ingegno, spesso e volentieri legate a personaggi e luoghi tipici modenesi. Un libro prezioso, dunque, non solo per il contenuto ma anche per la pregevolezza e la raffinatezza della grafica, moderna e allo stesso tempo piacevolmente retrò. Dunque, una “chicca” da non perdere per rileggere vizi e virtù dell’uomo attraverso i divertenti proverbi modenesi che, nonostante siano nati tanti anni fa, nulla hanno perso della loro simpatia e verità.
______________________


Federica Ariozzi
Leggende di terra modenese
Simpatico viaggio tra superstizioni, misteri, diavoli e fate...

2009
€ 10,00

120 pagine
Federica Ariozzi ha raccolto le leggende e i racconti popolari modenesi più diffusi e famosi, e ne è nato il libro: “Leggende di terra modenese. Simpatico viaggio tra superstizioni, misteri, diavoli e fate...”: una raccolta emozionante e suggestiva, illustrata dai disegni di Laura Montali, che ci porta per mano tra i monti e le valli delle terre di Modena alla scoperta di antichissime storie tramandate da secoli, nate in tempi lontani quando ancora la scienza e il sapere non avevano dato una spiegazione ai bizzarri eventi del mondo naturale. Infatti, all’origine d’una leggenda vi è spesso un qualcosa di misterioso: insoliti nomi di luoghi, curiose formazioni geologiche, l’origine di strani riti ed usanze, ma anche le lontane storie di santi, re ed eroi, tragedie, delitti e faide familiari...: tutto ciò che tormentava la curiosità e colpiva l’immaginazione, diveniva oggetto di fantasiose storie popolate da streghe, fantasmi, demoni, fate, giganti e oscure creature. Come a Modena, terra ricca di luoghi impervi ed inaccessibili quali profonde vallate, fitte boscaglie e monti scoscesi, punteggiata da inquietanti manieri e poderose roccaforti, ove sono fioriti tanti racconti popolari che confondono il mito con la storia.
______________________


Antonio Battei
Modena in tavola
Storie di gusto e bontà. Prodotti tipici, ricette

2009
€ 12,50

136 pagine
“Modena in tavola. Storie di gusto e bontà, prodotti tipici, ricette”, racchiude tutto il sapore e il profumo della tipica cucina modenese. In pagine di raffinato gusto ed eleganza, Antonio Battei porta a riscoprire l’antica e rinomata tradizione eno-gastronomica delle terre di Modena, simbolo della genuina ed appetitosa cucina emiliana, e racconta uno ad uno i suoi prodotti più pregiati, a partire dal celebre Aceto Balsamico Tradizionale, fino a toccare tutti i piatti e le specialità come tortellini, prosciutto, zampone e cotechino, e poi uve e ciliegie... un ricco e vario giacimento di gusti e profumi che ha contribuito a fare, di questa terra, una piccola grande capitale del “mangiar bene”. In appendice, una ricchissima raccolta di tipiche ricette, dagli antipasti ai dolci e liquori, per portare in tavola, tutti i giorni, i buoni sapori della tradizione modenese.
______________________


Elena Pratizzoli
Le chiese di Modena
Itinerari di storia, arte e fede

2009
€ 12,50

152 pagine
Se ci affacciamo dall’alto della Ghirlandina, la torre campanaria della Cattedrale del Lanfranco, possiamo abbracciare, in un solo sguardo, la compatta struttura del centro storico di Modena: magnifico paesaggio urbano mosso dalle cime dei campanili, dalle rare cupole e dalle logge d’antiche case signorili, stretto fra gli estesi giardini ducali e i larghi viali che corrono tutt’attorno alla capitale del Ducato estense, un tempo cinta da mura. Entro questo fitto tessuto medievale di case e palazzi, sorto sui resti dell’antica città romana (Mutina), furono erette, nei secoli, numerose chiese magnificamente decorate e ricche di preziose opere d’arte, a testimonianza del fervore non solo religioso, ma anche artistico ed architettonico che ha animato la vita della città in ogni tempo: dall’età medievale al pieno Rinascimento, dal Manierismo al Barocco fino all’Ottocento e ai giorni nostri. Tutto questo è raccontato dalla storica dell’arte Elena Pratizzoli nel quinto libro della collana Ghirlandina: “Chiese di Modena. Itinerari di storia, arte e fede”: ricca guida illustrata a tutte le più belle ed antiche chiese della città, con la loro storia e la descrizione delle particolarità architettoniche e delle magnifiche opere in esse custodite. Un affascinante cammino tra i vicoli, i borghi e i viali porticati della città alla scoperta del prezioso patrimonio storico-artistico di una delle più eleganti e raffinate città dell’Emilia.
______________________

Torna a: LE NOSTRE COLLANE